Damiano Bettini

Un accessorio immancabile per garantire un bagno sempre pulito e presentabile è lo scopino per il wc, uno strumento in apparenza irrinunciabile ma, purtroppo, anche inevitabilmente poco igienico.
Oltre a rappresentare un pericolo tutt'altro che trascurabile per la salute, il classico scovolino per il bagno è anche un oggetto decisamente antiestetico, nonostante le tante soluzioni disponibili in commercio per renderne discreta la presenza.

Le persone più attente all'importanza di un ambiente domestico salubre ed accogliente sempre più spesso scelgono di ricorrere a soluzioni alternative, come l'idroscopino, un piccolo sistema da installare a parete simile ad un tubo doccia; grazie ad un erogatore e ad un sottile getto d'acqua, è possibile rimuovere qualunque detrito e traccia di sporco dal wc senza utilizzare lo scopino tradizionale.
Nonostante l'apparente funzionalità di questa soluzione, va detto che installare l'idroscopino nei bagni già esistenti non è un'operazione di poco conto.
 

E se invece scegliessi WIZZO, il primo idroscopino a mano?

"Grazie a WIZZO oggi è possibile portare nel bagno
tutti i vantaggi dell'idroscopino,
senza dover affrontare lavori di muratura e ristrutturazione."

 

Non solo: il pratico meccanismo a pompa di WIZZO lo rende uno strumento semplice e divertente da utilizzare, ma anche in grado di garantire un'efficacia senza eguali nella rimozione dei residui dal WC.

Per avere un'idea più chiara dei pro e dei contro dell'idroscopino, ne analizziamo gli aspetti più critici, confrontandoli con le soluzioni offerte da WIZZO.
 

Cosa è WIZZO?

WIZZO è un innovativo accessorio per il bagno, che consente di pulire a fondo il vaso sanitario sfruttando un meccanismo semplice ma geniale, spiegato in questo video illustrativo:
 


Sollevandolo di pochi centimentri l'asta di WIZZO dalla sua sede e poi lasciandola cadere, automaticamente il dispositivo aspira una piccola quantità d'acqua dal supporto/contenitore; quindi, basta orientare WIZZO in direzione dello sporco e applicare una leggera pressione sull'asta per generare un getto sottile ma intenso, che assicura una pulizia impeccabile senza produrre alcuno schizzo. In alternativa, WIZZO può essere caricato con semplicità anche impugnando il pomello alla sua base ed esercitando una lieve pressione verso il basso.

Alla praticità e all'efficacia, WIZZO unisce un'attenta cura dell'estetica: il suo elegante design minimal, frutto della collaborazione con lo studio dell'architetto David Musetti di Lucca, si sposa perfettamente con le linee leggere e sobrie che caratterizzano gli interni arredati in stile moderno.

 

Istruzioni di utilizzo di Wizzo

WIZZO è disponibile per l'acquisto online: consultando la scheda prodotto di Wizzo in versione white, è possibile scoprirne caratteristiche e vantaggi e concludere l'ordine in pochi minuti!

Oltre che nell'elegante e resistente modello con corpo in alluminio satinato e basetta in ABS, WIZZO è disponibile anche nella raffinata versione inox con lancia in alluminio lucidato e serbatoio rivestito in acciaio lucido, ideale per gli ambienti dallo stile esclusivo.

L'installazione di un idroscopino nei bagni già esistenti

Se invece volete installare un idroscopino tradizionale, vi informiamo che la presenza degli allacci a muro per posizionare un idroscopino vicino al wc durante la progettazione di un nuovo bagno (o la restaurazione completa di uno vecchio) non pone alcun problema particolare. Tuttavia, installarne uno in un bagno già esistente può essere piuttosto impegnativo.

Il lavoro non può essere eseguito senza la collaborazione di un idraulico e di un muratore. Occorre infatti studiare con attenzione i progetti della casa e del bagno per individuare il percorso delle tubature e procurarsi tutti i materiali che potrebbero essere necessari per creare lo snodo o il raccordo al quale allacciare l'idroscopino.
Inevitabilmente, sarà necessario rompere  il muro e, se nel bagno è presente un rivestimento particolare, danneggiare le piastrelle in quel punto. Prima di eseguire un lavoro di questo tipo, è importante considerare che anche avendo a disposizione delle piastrelle sostitutive, i segni dell'intervento potrebbero comunque rimanere in parte visibili.

Il costo dei materiali e quello della manodopera possono rendere l'installazione di un idroscopino nei bagni già esistenti un investimento affatto contenuto. Quando l'intervento non viene eseguito da mani esperte, poi, il pericolo di perdite è purtroppo sempre dietro l'angolo e così anche quello di ulteriori problemi imprevisti.

WIZZO, di contro, non richiede alcun tipo di installazione: come uno scopino per il wc tradizionale, l'erogatore in acciaio inox e il serbatoio per la ricarica dell'acqua che fa anche da sostegno possono essere collocati nella posizione desiderata.
Senza dover affrontare nessuno degli inconvenienti legati ai lavori in casa (bagno inagibile, rumori molesti, polvere e detriti che raggiungono anche le altre stanze dell'abitazione) si ha comunque la possibilità di sostituire il tradizionale scovolino con un sistema molto più igienico, preciso ed efficace.
 

WIZZO e idroscopino a muro: il confronto

Per analizzare le differenze tra i normali idroscopini e l'innovativo sistema WIZZO, abbiamo passato in rassegna le caratteristiche principali degli idroscopini: il funzionamento tramite la corretta pressione dell'acqua, i consumi, la manutenzione e la resa estetica. 
 

La pressione dell'acqua per l'idroscopino

 

Idroscopino a pressione e vantaggi di WizzoAffinché il getto dell'idroscopino possa rimuovere efficacemente qualunque traccia di sporco dall'interno del wc è necessario che l'acqua raggiunga il raccordo e il tubo flessibile con una pressione sufficientemente elevata. Questo fatto è tutt'altro che scontato, specie nelle case con un impianto idraulico molto datato o negli appartamenti ai piani alti di palazzine prive di una pompa di sollevamento dell'acqua.

WIZZO, non essendo in alcun modo allacciato all'impianto idraulico, garantisce sempre un'adeguata pressione del getto pulente: a regolare l'intensità del flusso dell'acqua è proprio l'utente che, a seconda delle esigenze, si limita semplicemente ad esercitare una forza leggermente superiore sul meccanismo a stantuffo.
I vantaggi di WIZZO valgono anche nella situazione opposta: se la pressione dell'acqua è troppo elevata, con l'idroscopino possono prodursi antigenici schizzi; viceversa, WIZZO permettte sempre di regolare il flusso con precisione e di interromperlo con facilità.
 

I consumi dell'idroscopino

L'idroscopino non rappresenta un problema dal punto di vista dei consumi quando utilizzato con parsimonia. Tuttavia, non è raro che gli eccessi di zelo portino a routine di pulizia esagerate, aggiungendo al normale consumo dell'acqua dello scarico anche quello dell'igienizzazione del wc con l'idroscopino ad ogni utilizzo.

WIZZO risolve il problema alla radice, perché i circa 80 cc di acqua prelevati dal serbatoio con ciascuna ricarica (che avviene automaticamente semplicemente sollevando di qualche centimetro lo strumento) sono sempre sufficienti per assicurare una pulizia completa ed accurata delle superfici del wc dopo il suo utilizzo.
 

La manutenzione dell'idroscopino

Come qualunque altro elemento della rubinetteria del bagno, anche l'idroscopino richiede operazioni di manutenzione, dalla semplice pulizia per rimuovere il calcare dalle parti direttamente a contatto con l'acqua, alla sostituzione delle guarnizioni, del tubo flessibile o degli altri elementi in caso di danni.

Al design elegante, WIZZO unisce materiali resistenti e inossidabili, acciaio inox e alluminio, e un meccanismo di funzionamento che garantisce una tenuta perfetta nel tempo senza richiedere nessun tipo di manutenzione.
L'unico accorgimento può essere rappresentato dall'aggiunta di qualche goccia di anticalcare all'acqua del serbatoio di tanto in tanto, per contrastare la formazione di concrezioni all'interno di WIZZO.
 

L'effetto estetico dell'idroscopino

I modelli di idroscopino in commercio sono ormai in grado di accontentare qualunque esigenza in fatto di gusti e di stile di arredo scelto per il bagno.
Tuttavia, anche i modelli dalla forma più curata e ricercata risultano inevitabilmente poco discreti, fatto che può risultare poco gradito per le persone che desiderano un bagno moderno dall'aspetto sobrio ed elegante.
I modelli a scomparsa, viceversa, presentano l'inconveniente di essere poco pratici: ad ogni utilizzo occorre svolgere e riavvolgere il tubo flessibile dell'idropulitore, rendendo l'operazione di pulizia del wc dopo l'utilizzo lunga e fastidiosa.

La forma e le dimensioni contenute di WIZZO permettono di posizionarlo nei pressi del vaso sanitario, proprio come se si trattasse di uno scopino tradizionale. In più, il design raffinato e i materiali moderni ne fanno un oggetto perfettamente adatto a sposare gli attuali trend dell'arredo bagno, senza rinunciare alla semplicità e alla rapidità di utilizzo.
Grazie al pratico supporto metallico da parete, WIZZO può essere fissato a lato del vaso sanitario, rialzato rispetto al pavimento, conferendo un aspetto ancora più ordinato alla stanza e rendendo più agevoli tutte le operazioni di pulizia.

Acquistare WIZZO online è semplice e conveniente:
con pochi click vi regalerete un modo nuovo e veloce per rendere il bagno impeccabile!