Damiano Bettini

Come scegliere accessori bagno - WIZZO al posto dello scopino

Indice

  1. L'importanza della scelta degli accessori per il bagno
  2. Lo scopino per il WC
    1. Alternative allo scopino: l'innovazione di WIZZO
  3. Il portaspazzolino, il portasapone e il dispenser sapone liquido
  4. Le piantane e i portasciugamani
  5. Lo scaldasalviette
  6. Le tende e i tappetini bagno
     

L'importanza della scelta degli accessori per il bagno

Un bagno curato ed arredato con gusto migliora l'aspetto dell'intera casa e aiuta tutta la famiglia a trovare comfort e relax in tutti quei momenti dedicati alla cura di sé stessi.

Scegliere i vari complementi utili per rendere il bagno uno spazio pratico non è un compito da sottovalutare: occorre selezionare accessori sicuri e funzionali, in grado di resistere senza problemi negli ambienti umidi e di assicurare una buona igiene, donando carattere alla stanza, ma sempre con un occhio al budget.

A quali principi ispirarsi, dunque, per scegliere gli accessori per il bagno?
Ecco alcuni spunti generali:

  • Mantenere uno stile coerente. Un bagno dal look moderno, caratterizzato da sanitari dalla forma geometrica e da toni scuri per i rivestimenti di pareti e pavimenti, difficilmente potrà andare d'accordo con accessori in stile rustico. Anche se giocare sui contrasti rappresenta una soluzione sempre più apprezzata dagli interior designer, è bene mantenere una certa uniformità tra i vari elementi scelti. Ad esempio, posizionare portasciugamani di materiali diversi o tendine per la finestra del bagno che stonano con il tappetino contribuisce a rendere l'ambiente caotico e, di conseguenza, anche più angusto.

  • Badare alla funzionalità. Gli accessori per il bagno di design possono rendere molto ricercato l'aspetto di questa stanza. Tuttavia, è importante ricordare che questo ambiente deve permettere di muoversi velocemente, avendo sempre tutto il necessario a portata di mano, senza mai mettere a rischio l'incolumità degli abitanti della casa. Un tappetino doccia, ad esempio, deve innanzitutto garantire una superficie perfettamente antiscivolo e, solo in un secondo momento, essere anche decorativo per la stanza.

  • Tenere conto della necessità di igiene. Il bagno ospita il vaso sanitario, il lavabo e la doccia, tutti elementi che tendono inevitabilmente ad accumulare sporco e calcare, una condizione perfetta per la proliferazione di molti microrganismi, tra cui anche importanti patogeni. Il consiglio è quello di scegliere accessori bagno facili da igienizzare e progettati appositamente per ridurre il rischio di contaminazioni accidentali: WIZZO, ad esempio, permette di sostituire una volta per tutte lo scopino del WC, in assoluto uno degli oggetti più sporchi della casa, con un sistema semplice ed efficace che rimuove qualunque residuo di sporcizia dal vaso sfruttando un getto d'acqua azionato a mano.

  • Contenere la spesa. Investire somme importanti nell'acquisto degli accessori per il bagno, magari con il sogno di ricreare il look esclusivo di una spa tra le mure domestiche, non è quasi mai una buona idea. La presenza di un elevato tasso di umidità, l'utilizzo di detergenti chimici aggressivi, l'accumulo del calcare poco a poco intaccano praticamente qualunque materiale. Di conseguenza, il consiglio è quello di evitare di spendere cifre esorbitanti per gli accessori del bagno e mettere in conto che presto o tardi sarà necessario sostituirli.

Se si è in cerca di spunti creativi per donare un tocco personale al bagno ispirandosi alle ultime tendenze per l'arredo interno, ci si può affidare alle riviste del settore: dal bagno stile industrial, con arredi ed accessori dalle forme grezze e nelle tonalità del rame, a quello shabby chic, all white, con un mood romantico e vintage e decorazioni dall'aspetto rustico, le soluzioni da imitare non mancano certo.

Per entrare più nel dettaglio, concentriamoci sulla scelta dei singoli elementi dell'arredo bagno.
 

Lo scopino per il wc

In plastica, in ceramica o in acciaio inox, con contenitore a vista oppure chiuso, appoggiato al pavimento o fissato al muro: nel corso del tempo, lo scopino per il wc è stato proposto in ogni materiale e versione, nel tentativo di rendere questo oggetto meno antiestetico.
Purtroppo, anche lo scopino più raffinato dal punto di vista del design, pone un grave problema: quello di rappresentare un ricettacolo per i batteri con i quali viene inevitabilmente a contatto, anche quando si è molto attenti alla sua pulizia.
 

Alternative allo scopino: l'innovazione di WIZZO

Il bagno, tuttavia, deve essere un ambiente perfettamente pulito e sicuro, specialmente quando in casa vivono dei bambini.
WIZZO, il pratico “idrogetto a mano”, rappresenta il sostituto perfetto per lo scopino del WC: elegante, discreto e adatto a stili di arredamento anche molto diversi tra loro, WIZZO permette di eliminare qualunque traccia di sporco dal vaso sanitario senza alcun contatto diretto con le impurità: a rimuovere i residui è infatti il getto d'acqua che viene azionato con la pressione della mano. Igienico, resistente e semplice da usare, oggi WIZZO è senza dubbio la scelta più indicata per risolvere il problema della pulizia del WC dopo l'utilizzo badando anche al look del bagno.

WIZZO è disponibile per l'acquisto online: visitando la scheda prodotto della versione in bianco di Wizzo, è possibile scoprire tutti i dettagli su questo innovativo accessorio per il bagno e concludere il proprio ordine con pochi click. Di seguito è invece disponibile un video che illustra il semplice funzionamento di WIZZO.

 

 

Oltre all'elegante modello con lancia in alluminio satinato e basetta ed inserti in ABS, oggi è possibile acquistare WIZZO nella versione con corpo in alluminio lucidato e serbatoio-base con rivestimento in acciaio, che lo rendono un oggetto di arredo particolarmente ricercato.
Grazie al pratico supporto metallico, WIZZO può essere fissato a muro con semplicità: la staffa si ancora saldamente a parete mediante un semplice chiodo, così minuto da trovare alloggio nella fuga presente tra le piastrelle del bagno.
 

Il portaspazzolino, il portasapone e il dispenser sapone liquido

Portaspazzolino, portasapone e dosatore per il sapone liquido sono accessori universalmente presenti vicino al lavabo di qualunque bagno del mondo.
Scegliere tre elementi coordinati, cioè caratterizzati dallo stesso stile, materiale e colore, garantisce senza dubbio un effetto elegante. Forme, materiali e tonalità in commercio consentono di trovare soluzioni per tutti i gusti: oggi, gli elementi arredo più apprezzati sono quelli in stile minimal, monocromo e dalla linee geometriche, ma gli accessori con decori floreali o marini si confermano intramontabili.

Tra gli elementi più importanti da valutare c'è quello dello spazio a disposizione. In un bagno con un lavabo incassato in un ampio pianale, di certo non mancheranno le superfici dove collocare un portaspazzolino e un portasapone di dimensioni generose.
Viceversa, nelle stanze da bagno più piccole è bene ottimizzare gli spazi, ad esempio scegliendo la versione fissata a muro di questi accessori.
 

Le piantane e i portasciugamani

La piantana e il portasciugamani sono accessori bagno molto importanti: questi elementi, sistemati in posizioni strategiche (vicino al lavandino, al bidet e alla doccia) permettono di avere sempre a portata di mano le salviette per asciugarsi, mantenendo separate quelle utilizzate per parti del corpo diverse.

La scelta dei portasciugamani fissati a muro dovrebbe rispettare lo stile del resto degli elementi del bagno: dalle aste in acciaio inox dalle forme squadrate, a quelle in ferro battuto dal classico andamento sinuoso, il modello più indicato è quello che sposa il look del resto della stanza e permette di sfruttarne a pieno tutti gli spazi.
Un discorso simile vale per la piantana, sebbene in commercio esistano modelli che variano per altezza e numero di bracci o che, in alcuni casi, integrano altri accessori, come il portarotolo. Per un bagno di piccole dimensioni, questa tipologia di piantana rappresenta la soluzione perfetta.
In generale, è sicuramente preferibile orientarsi su supporti che non richiedono di essere fissati al muro. In questo modo, si avrà sempre la possibilità di cambiare la posizione dei vari elementi dell'arredo bagno senza particolari difficoltà.

Il consiglio in più è quello di assicurarsi che gli accessori scelti presentino materiali o colorazioni esterne in grado di resistere all'umidità tipica del bagno: portasciugamani e piantane di bassa qualità possono ossidarsi con il passare del tempo oppure perdere il loro rivestimento.
 

Lo scaldasalviette

Lo scaldasalviette è un accessorio sempre più diffuso e apprezzato, non solo perché molto funzionale, ma anche perché disponibile in modelli di disegn, discreti e decorativi al tempo stesso.
Lo scaldasalviette va a sostituire il tradizionale calorifero e, in più, offre una serie di elementi di supporto utili come appoggio per gli asciugamani: durante i mesi più freddi, questo accessorio permette di riscaldare il bagno e, al tempo stesso, di asciugare velocemente le salviette bagnate oppure di provare la piacevole sensazione regalata da un asciugamano tiepido dopo la doccia.

In commercio è possibile trovare modelli verticali o orizzontali, di varie dimensioni. Generalmente, gli scaldasalviette sono realizzati in acciaio inox, con o senza rivestimenti colorati. In più, il loro funzionamento può essere elettrico, idraulico oppure misto.
Per la scelta occorre tenere conto:

  • del volume complessivo del bagno;
  • della presenza di un impianto di riscaldamento per l'allaccio (nel caso dei modelli idraulici);
  • delle superfici disponibili;
  • dello stile di arredo (uno scaldasalviette metallico darebbe luogo ad un contrasto spiacevole con un bagno dal look rustico).

È importante badare ai consumi energetici, specie per quanto riguarda i modelli completamente elettrici. Come per tutti gli elettrodomestici, il consiglio è quello di scegliere modelli di classe energetica A o A+, che assicurano il rendimento più elevato.
 

Le tende e i tappetini bagno

Tende e tappetini completano il look del bagno: le prime rappresentano un arredo molto tradizionale, utile per aggiungere un po' di privacy nei bagni con grandi finestre. I tappetini, invece, aggiungono comfort permettendo di camminare scalzi su una superficie morbida, calda e antiscivolo.
Le tende per il bagno, di solito sorrette da un'asta e a scorrimento, dovrebbero rispettare ed esaltare lo stile del resto della stanza: bianca e con richiami per un ambiente shabby, con stampe geometriche per un bagno moderno oppure con colori accesi per una stanza dal look giovane e dinamico.